Ti trovi in:

Biblioteca/ Biblioték vo Lusérn » Info utili

Info utili

di Venerdì, 11 Aprile 2014

La biblioteca pubblica comunale è intitolata al neuropsichiatria Elvio Fachinelli, nativo di Luserna (1928-1989), membro della Società psicoanalitica italiana e autore di numerosi saggi e studi, e ne conserva il lascito costituito da 3072 volumi.
Il suo essere collocata nel cuore dell’isola linguistica cimbra ne ha determinato un ulteriore ambito di specializzazione: accanto alle raccolte destinate alla pubblica lettura, la biblioteca documenta e promuove la conoscenza di tutto il materiale inerente la cultura cimbra che trae origine dall’insediamento in zona di coloni di origine tedesca in epoca medioevale per opera del Principe Vescovo di Trento Federico Vanga, e che si è mantenuta localmente viva nel tempo.
Talune iniziative culturali ricorrenti della biblioteca hanno appunto l’obiettivo di riscoprire e tramandare alle giovani generazioni antiche tradizioni della cultura locale: dal 3 al 5 gennaio di ogni anno si svolge la manifestazione dei Tre Re, con canti in cimbro ed italiano, in febbraio il “Khindar Zimbar Vassom”, il “Carnevale cimbro” per i bambini, mentre il 12 dicembre “Sånta Lutzia” che vede coinvolte le famiglie. Altre iniziative rivolte alle giovani generazioni e a tutto il pubblico mirano a stimolare la creatività: incontri di lettura animata e laboratori artistici con illustratori ed esperti; creazione di libri di racconti scritti dai bambini; concorso di pittura per bambini”; “Creare in biblioteca” che propone attività con la pasta al sale, la lana, la carta, il legno, le foglie, le pietre.
Particolare attenzione è dedicata alla famiglia e al dialogo intergenerazionale: aderisce al progetto “Ri-troviamoci in Famiglia”promosso dalla Comunità degli Altipiani Cimbri, che prevede, tra le varie attività un servizio di assistenza ai compiti con una persona qualificata da svolgere presso la biblioteca stessa, promuove la Festa dei Nonni in collaborazione con la locale Scuola per l’Infanzia etc.
Annualmente sono in programma, inoltre, incontri con scrittori e mostre.
Nel 2012 la biblioteca ha aderito al progetto biennale “C’è chi guarda, c’è chi vede. Viaggio nel mondo delle immagini” che gode del finanziamento della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto ed è realizzato in collaborazione con altre biblioteche trentine. Il progetto prevede, tra le varie attività, laboratori per bambini e ragazzi, corsi di aggiornamento con esperti rivolti a genitori, insegnanti, giovani adulti ed adulti in genere, incontri con autori, mostre e spettacoli. Sempre nel 2012 la biblioteca ha ospitato la mostra “Parole per Strada” dell’Associazione “Il furore dei libri” e organizzato un incontro con gli autori dei testi.

Questionario di valutazione
E' stata utile la consultazione della pagina?
E' stato facile trovare la pagina?

Inserisci il codice di sicurezza che vedi nell'immagine per proteggere il sito dallo spam